Marcatura a micropunti e codifica di informazioni

0
3

La marcatura industriale è molto utilizzata nella nostra società e sicuramente non se ne può più fare a meno perché permette alle aziende di risolvere i tanti problemi di stampa su una variegata categoria di prodotti di largo consumo, dalle etichette di ogni tipo ai numeri di telaio.

Esistono varie tecniche per marcare un codice e la tecnologia in questo settore è sempre in continua evoluzione per garantire un risultato sempre più efficiente. La tecnica della marcatura a micropunti è molto utilizzata nell'industria moderna e per farlo bisogna dotarsi, sin dall'origine della produzione in serie, dei migliori attrezzi che riescano a garantire la massima precisione.

L’azienda Sitel MK3

Un'azienda di Varedo e precisamente la "Sitel MK3" mette a disposizione le migliori marcatrici sul mercato permettendo di raggiungere la massima precisione con ottime performance. I marcatori a micropunti Sitel MK3 sono utilizzabili in vari ambiti e avrai sempre la scelta di disporre di prodotti all'avanguardia sia da banco sia portatili.

Un'altra grande innovazione al momento della scelta della marcatrice è rappresentata dalla nuova gamma che presenta pannelli di programmazione touchscreen da 7 pollici.

Questi nuovi pannelli hanno un duplice obiettivo:

  • Il primo è quello di ridurre il peso della marcatrice
  • Il secondo è quello di facilitare di molto il compito dell'operatore

La scelta delle marcatrici è vasta e permette all'acquirente di spaziare in base alle esigenze della sua azienda. I campi di applicazione dei marcatori a micropunti sono tanti, ma prevalentemente vengono utilizzati in carpenteria, nelle officine meccaniche, per la pressofusione dell'alluminio, in campo ferroviario, in campo idraulico, in campo aeronautico e in tanti altri ambiti produttivi che si occupano di marcatura a micropunti.

Quasi tutte le aziende che operano in ambito commerciale con volumi elevati di prodotti e vendite hanno l'obbligo di marcare tutto ciò che fuoriesce dal ciclo di produzione per identificare il proprio lotto. Questa marcatura è fondamentale anche per la tracciabilità dei prodotti.

Codifica Data Matrix

La marcatura a micropunti ha delle peculiarità molto importanti, infatti, grazie alla sua altissima precisione è possibile lavorare in profondità e nella spaziatura tra i punti. Questo tipo di marcatura è quasi sempre abbinata a un codice chiamato "Data Matrix”. La funzione di questo codice è quella di contenere molto più informazioni di un semplice codice a barre, infatti ci sono delle distinzioni da analizzare rispetto ad altri:

  • il codice Data Matrix ha la barra bidimensionale a matrice.
  • è utilizzato per oggetti piccoli e quindi più difficili da lavorare.
  • è composto da celle bianche e nere e hanno una forma quadrata o rettangolare.
  • avendo più informazioni di un normale codice a barre, può comprendere e racchiudere fino a 2335 caratteri alfanumerici.

Grazie alla prima distinzione il codice data Matrix è utilizzabile in tutti quei settori dove è richiesta precisione in piccoli riquadri. Grazie alla seconda distinzione il codice data Matrix è utilizzabile per marcare oggetti sempre più piccoli, con l'inclusione di 50 caratteri in una superficie di 2/3 millimetri. Inoltre l'azienda Sitel MK3 è all'avanguardia perché è la prima in Italia a produrre sistemi di marcatura a micropunti, marcando oggetti in modo permanente e garantendo l'intera tracciabilità di ogni filiera. 

Maggiore utilizzo a livello industriale

E’ innegabile che questo genere di prodotti all'avanguardia siano prevalentemente utilizzati dall'industria che deve operare con precisione e qualità. Grazie all'elevata precisione delle marchiatrici a micropunti è possibile effettuare delle marcature senza andare troppo in profondità a causa del materiale poco rigido o molto delicato. Uno dei campi in cui viene utilizzata in modo assiduo e di cui non se ne può fare a meno è quello attinente alle case automobilistiche per l'apposizione dei numeri di telaio che sono rigorosamente testati prima di essere messi in circolazione.

Ci sono tanti altri campi dove è necessaria la marcatura a micropunti, basti pensare a chi produce le bombole del gas, sia per aziende chimiche sia per i consumatori finali che le utilizzano nella propria abitazione. Difatti anche la legge ha imposto, già da un decennio, a molti prodotti che finiscono nelle mani del consumatore finale l'obbligo di avere la loro marcatura.

Conclusioni

L'industria è sempre in continua evoluzione e per stare al passo coi tempi bisogna essere sempre competitivi e all'avanguardia. Proprio per queste motivazioni, un'azienda che produce in serie i suoi prodotti e commercializza attraverso i suoi canali di vendita il risultato finale del processo lavorativo, necessita di una seria e precisa marcatura a micropunti, per garantire e certificare la professionalità dell'azienda stessa nei confronti dei consumatori finali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here